19 novembre 2018

Hotel e strutture ricettive: 3 step per crescere con la disintermediazione

Ogni anno i numeri del turismo internazionale crescono a ritmi inarrestabili e aumenta la competizione.
Mentre si affannano per fornire nuove offerte e servizi personalizzati ai propri clienti consumatori, milioni di esercenti sanno che il successo e il fallimento ballano sul filo del posizionamento sul web.
Le SERP di Google, le recensioni di TripAdvisor, la posizione sui metasearch come Trivago e sui siti delle Online Travel Agency come Booking.com: questi sono i campi di battaglia. Se sei in alto vivi, se sei in basso muori.
Il rapporto Skift del 2018 sulla travel experience confermano questa realtà.

disintermediare

Eppure, c’è un modo non solo per difendersi, ma per prosperare in questo scenario. Si porta il maggior traffico sul proprio sito e si aumentano le vendite dirette, sfruttando al massimo questi strumenti senza dipendere da nessuno di loro.
Si chiama disintermediazione, ma in effetti è una “pluri-mediazione”.
Oggi, MM-ONE vi consiglia 5 step per crescere con gli strumenti del mondo digital e la disintermediazione.


1. Scegli la tua strategia

disintermediare

Dal rapporto Skift 2018 sulla Digital Transformation, risulta quanto sia determinante nel settore la costruzione di Customer Experience di alta qualità per turisti sempre più esigenti. Inoltre, la capacità di comunicare un’identità unica, con uno storytelling accattivante, è sempre più fondamentale per la Brand Awareness. Anche nel turismo.
Curare il Customer Service, offrendo esperienze convenienti e inimitabili. Comunicare la propria identità in modo unico. Solo una strategia d’insieme che risponda a queste due esigenze, garantisce il successo nel lungo periodo. Rivolgiti ai nostri professionisti in MM-ONE per trovare la tua strategia.


2. I Big Data sono la mappa del tesoro (ma attento a non perderti!)

disintermediare

La capacità di ricavare preziose statistiche dai Big Data attraverso sofisticati Digital Tool è la chiave per costruire una Customer Experience sempre più personalizzata e di qualità. I dati processati permettono alle agenzie di viaggio di tracciare, misurare e analizzare quasi ogni aspetto del loro successo.
Ma molto spesso, queste valanghe di dati travolgono le imprese. Riuscire a distinguere i segnali più interessanti e promettenti dal rumore di fondo diventa oltre modo difficile e in molti casi si arriva a vere e proprie paralisi decisionali.
I dati raccolti da Skift confermano che la frammentazione dei dati rappresenta un problema considerevole per il 38% di agenzie di viaggio intervistate. Le nostre suite Business Intelligence & Marketing Automation sono pensate apposta per un’accorta e puntuale aggregazione dei dati per la creazione di analisi e modelli predittivi in maniera totalmente automatizzata. Qui, per saperne di più.
3. Integra gli strumenti in una strategia multicanale
Al giorno d’oggi, le persone cercano spunti e informazioni da una vastissima gamma di fonti e di canali. Per non perdere terreno, brand e strutture ricettive sono così costretti a presidiare molti media diversi. Su ciascuno di essi devono anche saper comunicare efficacemente per aumentare le possibilità di vendite e conversioni.
La fiducia di un cliente “2.0”, che ti scopre sui social network, legge recensioni su TripAdvisor, visita il tuo sito da computer e prenota da mobile, si conquista con la capacità di costruire una comunicazione coerente e ingaggiante su tutti i canali. Anche offline.

4. Ricordati: Mobile first!

disintermediare

Per due terzi esatti dei professionisti del turismo che hanno risposto al sondaggio Skift, dal 20 a oltre il 60% dei visitatori dei loro siti viene da piattaforme mobile, come smartphone e tablet. Questo significa che una User Experience di qualità su queste piattaforme fa la differenza per il tuo business!


5. Usa Booking One per sfruttare l’awareness su Google e vendere sul tuo sito!
Abbiamo visto che alla base delle scelte di viaggio delle persone, ci sono Google, le Online Travel Agencies e i metasearch engine. Dato che questi ultimi, a propria volta, traggono traffico da Google, è evidente come un rapporto privilegiato con il re delle ricerche su internet sia la chiave di volta per una disintermediazione di successo.
BookingOne è uno dei partner internazionali di Google Hotel ADS, il servizio di advertising a pagamento riservato alle strutture ricettive di Mountain View. Questo ci permette di fornire ai nostri clienti la formula CPA (Cost per Acquisition), oltre alla classica CPC. Così, Google Hotel ADS trattiene una percentuale, decisa da te, solo sulle prenotazioni effettivamente acquisite, partendo anche da un minimo del 5%.
Percentuali così basse ti permettono di avere un notevole vantaggio competitivo nel pubblicare le tue offerte miglior prezzo garantito sul tuo sito, e non su quelli delle OTA. Di conseguenza, anche Trivago e gli altri metasearch premieranno il tuo sito sugli altri, portandoti ancora più traffico.

La competizione nel mondo turistico è sempre più vasta e agguerrita. Ma per chi ha la consapevolezza e gli strumenti giusti per stare al passo coi tempi, il futuro non può essere più roseo.
In MM-ONE abbiamo le competenze e le risorse per seguirti passo passo sulla strada del tuo successo. Contattaci!

Richiedi info