AllianzAllianz

Ottimizzare i tempi, aumentare l'offerta ed evitare l'overbooking

Se è tutto chiaro, significa che ci è sfuggito il resto

 

channel manager

 

Cos’ è un Channel Manager?

A cosa serve un Channel Manager?

A chi serve un Channel Manager?

 

Le risposte a queste domande molto spesso evocano la sensazione “poche idee e confuse”. Detto questo possiamo affrontare l’argomento in due modi:

- Modalità “Enciclopedia”: prendetevi un caffè, sedetevi comodi e parliamo per ore di come, quando e perché sono nati i Channel Manager e a cosa servono oggi.

- Modalità “Il tempo è denaro”: massima sintesi.

Il secondo approccio vi piace già di più, giusto? A tal proposito possiamo dirvi che:

“In campo alberghiero il Channel Manager è quella cosa che, se usate due OTA, vi semplifica la vita!”

Così è fin troppo sintetico! Optiamo quindi per un approccio intermedio.

 

Facciamo il consueto passo indietro e iniziamo dal N°1 degli “intermediari On Line” o OTA: Booking.com. Ci siamo passati tutti: chi ha aperto un’attività, chi era confuso, chi ha iniziato con le prenotazioni online e chi voleva vedere i primi introiti in breve tempo.

Successivamente vi siete accorti che non esiste soltanto questo portale. Oggigiorno convivono in rete centinaia di portali sparsi per il mondo. Molti di voi pensano che in più portali di prenotazione si appare e più si è visibili. Questo purtroppo non è vero e ha i suoi contro. Infatti, quando si dovranno chiudere le date per un qualsiasi evento, ci si accorgerà che un cliente ha prenotato tramite un portale - del quale probabilmente non ricordavamo neanche il nome - nel quale abbiamo chiuso male le date, poichè ogni OTA ha il suo specifico back office ed è impossibile tenerli tutti a mente.

Altra spiacevole casistica si verifica ad ogni prenotazione – online, al banco o telefonica – perché è necessario aggiornare la disponibilità su tutti i portali, oltre che nel proprio gestionale. È facilmente comprensibile come la gestione possa diventare alquanto stressante già solo con 5 camere e 3 OTA. Inoltre, ogni OTA ha diverse credenziali di accesso, un’ambiente extranet proprio e la padronanza del receptionist sui vari portale potrebbe non essere ottimale.

 

Lo strumento del Channel Manager viene in aiuto proprio in queste situazioni, consentendo la gestione unificata della vendita delle camere online sui diversi OTA.

 

Il Channel manager diventa quindi essenziale, semplifica tutte le funzioni parificandole e - con un solo metodo - permette di:

· Gestire tutte le OTA con un’unica interfaccia

· Implementare la propria strategia di vendita in tutti i portali

· Limitare i drammi da overbooking “estremo”

· Garantire, anche se non è più così necessario, la Parity Rate tra gli OTA

· Vendere dal proprio sito, ed è un dovere, al prezzo più basso rispetto agli altri canali

 

Considerando tutti questi vantaggi possiamo affermare che il Channel Manager è certamente un aiuto del quale sarà sempre più difficile fare a meno!

BookingOne mette a disposizione dei suoi clienti un Channel Manager efficiente che permette di ottimizzare tempi e risorse aumentando la visibilità della propria offerta ricettiva ed evitando l’overbooking.

 

Seguici su I nostri profili sempre aggiornati!        
Newsletter Vuoi essere il primo a saperlo? Iscriviti!
Contatti info@mm-one.com +39 0421 65261 +39 0421 308742